Market Monitor Siderurgia Polonia 2018

Market Monitor

  • Polonia
  • Metalli ,
  • Acciaio

27 novembre 2018

Sia i ritardi di pagamento che le insolvenze potrebbero aumentare nel 2019, specialmente se le pressioni sui prezzi e sui margini aumentano e l'attività nel settore delle costruzioni rallenta.

MM Siderurgia 2018 Polonia

  • La produzione interna è dominata da grandi operatori globali come Arcelor-Mittal. La catena del valore tra le acciaierie e i consumatori finali di acciaio vede la presenza di molti produttori e distributori specializzati.
  • L’impatto diretto dei dazi statunitensi è basso, poiché il volume di export verso gli USA è abbastanza limitato (5% delle esportazioni di acciaio della Polonia). Tuttavia, la pressione sui prezzi e margini di profitto è aumentata a causa delle maggiori importazioni di acciaio nell’UE nella prima metà di quest’anno.
  • I margini di profitto delle imprese siderurgiche polacche risentono inoltre della forte concorrenza sul mercato interno, soprattutto nel segmento della distribuzione di acciaio e metalli. I costi necessari per conformarsi agli standard ambientali fissati dall’UE mettono i produttori polacchi in posizione di svantaggio rispetto ai concorrenti extra-UE. Un altro problema è rappresentato dai costi crescenti per l’energia elettrica. Benché in miglioramento nel corso degli ultimi 12 mesi, i margini di profitto dovrebbero mantenersi stabili o in flessione nel 2019.
  • L’accesso al finanziamento bancario ha registrato un ulteriore miglioramento negli ultimi 12 mesi e le banche sono generalmente inclini a concedere prestiti al settore. L’esperienza di pagamento è stata buona negli ultimi due anni e i casi d’insolvenza nel settore siderurgico si sono mantenuti stabili. Tuttavia, non si può escludere un nuovo aumento dei casi di ritardo e insolvenza nel 2019, soprattutto se il prossimo anno aumenterà la pressione su prezzi e margini e/o in caso di rallentamento del settore edilizio, poiché principale consumatore di acciaio.
  • Al momento, il nostro approccio assicurativo oscilla tra positivo e neutro grazie alla buona performance registrata nel 2017 e nei primi sei mesi del 2018, un periodo in cui le imprese sono state in grado di accumulare capitale e migliorare la loro elasticità finanziaria. Tuttavia, alla luce delle nuove normative fiscali relative al meccanismo d’inversione contabile per le imprese edili, stiamo riscontrando alcune difficoltà per quanto riguarda i distributori di acciaio e metalli che dipendono dall’edilizia.
  • Lo scorso anno il nuovo meccanismo (al momento ancora volontario) di scissione dei pagamenti, il cui obiettivo è di ridurre le frodi fiscali, ha sollevato dubbi circa un deterioramento della solvibilità delle imprese legato al congelamento di fondi relativi all’IVA su un conto dedicato. Va detto però che l’impatto sulla liquidità delle imprese è stato più contenuto del previsto.

 

Documenti collegati