Market Monitor ICT Giappone 2018

Market Monitor

  • Giappone
  • ICT

12 giugno 2018

Molte imprese giapponesi nel settore sono molto indebitate, le aziende ottengono finanziamenti facilmente perché le banche sono ben disposte a concedere prestiti e i tassi di interesse sono bassi.

  • Ulteriore aumento delle vendite previsto nei prossimi anni
  • I pagamenti richiedono in media 90-120 giorni
  • Basso numero di ritardi di pagamento

Market Monitor ICT Giappone 2018 - Panoramica

L’industria giapponese dell’ICT è ben consolidata e vanta un’ottima reputazione internazionale in termini di eccellenza e innovazione. Il Giappone è il terzo mercato ICT a livello mondiale dopo Cina e Stati Uniti e vanta imprese note in tutto il mondo, quali Hitachi, Sony, Panasonic, Fujitsu e NEC, che detengono importanti quote di mercato.

Market Monitor ICT Giappone 2018 - PIL

Il mercato si manterrà solido grazie al numero crescente di consumatori locali e alla base imprenditoriale sempre più sofisticata. Nei prossimi due anni si prevede inoltre una forte crescita in vista delle Olimpiadi di Tokyo del 2020. Quest’anno le vendite del segmento dell’hardware dovrebbero portarsi a 2,45 trilioni di Yen (18,6 miliardi di Euro) per poi rallentare a 2,54 trilioni di Yen (19,3 miliardi di Euro) nel 2021, con un tasso di crescita annuo composto (CAGR) dell’1,2%. Questa situazione è dovuta principalmente alla contrazione del mercato dei PC, penalizzato dal prolungamento del ciclo di vita dei prodotti e alla flessione delle vendite di tablet e notebook di fascia bassa a causa dell’espansione dell’utilizzo degli smartphone.

Market Monitor ICT Giappone 2018 - SWOT

Le vendite del segmento del software dovrebbero toccare 3,83 trilioni di Yen (29,1 miliardi di Euro) nel 2018 e 4,31 trilioni di Yen (32,8 miliardi di Euro) nel 2021, con un tasso di crescita annuo composto del 4%. Gli investimenti in data analytics, cyber security e soluzioni cloud rappresentano un’opportunità di crescita per i venditori di software. Le vendite dei servizi IT dovrebbero portarsi a 18,28 trilioni di Yen (139,2 miliardi di Euro) nel 2018, per poi toccare 20,64 trilioni di Yen (157,2 miliardi di Euro) nel 2021, con un tasso di crescita annuo composto del 4,1%, sulla scia dell’aumento della spesa nel 2019/2020 in vista delle Olimpiadi di Tokyo e dei maggiori investimenti da parte delle imprese giapponesi.

Le aziende giapponesi del settore ICT hanno facile accesso al finanziamento bancario e possono beneficiare di bassi tassi d’interesse. L’attuale Governo sostiene fortemente il finanziamento bancario e incoraggia le banche a concedere prestiti anche alle aziende più deboli. Per questo motivo, le imprese giapponesi mostrano generalmente un tasso d’indebitamento elevato. I pagamenti nel comparto ICT richiedono in media tra i 90 e i 120 giorni. La cultura aziendale giapponese promuove il pagamento immediato e il numero di ritardi è quindi limitato. Il livello d’insolvenze nel settore ICT è basso e dovrebbe mantenersi stabile nel 2018.

Market Monitor ICT Giappone 2018 - Settori

In linea generale, il nostro approccio assicurativo nei confronti del settore ICT oscilla tra neutro e prudente alla luce dei problemi citati e del fatto che le richieste di risarcimento hanno registrato un aumento negli ultimi due mesi. Trattandosi di un’industria altamente dinamica e innovativa, soggetta a erosione dei prezzi e forte concorrenza, richiediamo informazioni molto dettagliate (ad esempio, dati intermedi, bilanci di cassa, panoramica delle linee di credito ecc...) a tutte le imprese a cui offriamo copertura.

 

Documenti collegati