Rapporto Paese Svizzera 2017

Rapporto Paese

  • Svizzera
  • Agricoltura ,
  • Trasporti,

16 maggio 2017

Nonostante le esportazioni svizzere in aumento nel 2016, i costi di produzione delle imprese orientate all'esportazione sono aumentate rispetto ai loro prezzi all'esportazione, riducendo i livelli di

Svizzera Indicatori Principali

 

Svizzera Previsioni andamento settori

Situazione delle insolvenze

Ulteriore aumento delle insolvenze societarie atteso per il 2017

A partire dal 2015, complice un più difficile contesto economico, si sono registrati  aumenti delle insolvenze societarie svizzere su base annua. Malgrado una ripresa della crescita del PIL, si prevede che questa tendenza si protrarrà anche nel 2017, con un aumento dell'1% dei fallimenti delle società, fino a 4700 casi di aziende in bancarotta o sovraindebitate.

 

Svizzera Insolvenze

Situazione economica

Attesa una crescita inferiore al 2% anche nel 2017

 

Svizzera Crescita PIL

Nel 2016 l'economia elvetica ha evidenziato una modesta ripresa economica a seguito della decisione del gennaio 2015 della Banca centrale svizzera di abolire il tasso di cambio minimo che aveva comportato un forte apprezzamento del franco svizzero (in particolare rispetto all'euro) con gravi ripercussioni sulle esportazioni. La Svizzera dipende ampiamente dalle esportazioni, che costituiscono
il 70% del suo PIL. Nel 2016, i costi di produzione per le imprese orientate
alle esportazioni erano aumentati rispetto ai loro prezzi all'esportazione, comprimendo i margini di profitto.

Svizzera Export

La ripresa dello scorso anno era stata favorita dalla stabilizzazione del tasso di
cambio e dall'aumento della domanda dell'eurozona con un conseguente incremento delle esportazioni. La Banca centrale ha mantenuto il tasso di interesse di riferimento allo -0,75%, contribuendo così, in certa misura, all'indebolimento del tasso di cambio del franco svizzero.
Nel 2017 questa graduale ripresa è destinata a protrarsi. Si prevede che la crescita delle esportazioni continuerà e si stima che la crescita dei consumi segnerà un lieve incremento. L'inflazione dei prezzi al consumo dovrebbe inoltre continuare ad attestarsi al di sotto dell'1%.