Market Monitor Siderurgia Spagna 2017

Market Monitor

  • Spagna
  • Metalli ,
  • Acciaio

14 novembre 2017

La produzione è nuovamente aumentata nel 2017, ma la competitività dell'industria nazionale dell'acciaio e dei metalli rimane influenzata negativamente dagli alti costi energetici.

  • Secondo la World Steel Association, la produzione spagnola di acciaio è scesa dell’8% nel 2016 (13,7 milioni di tonnellate), mentre le esportazioni hanno visto una flessione del 3%.  Questa battuta d’arresto dopo anni di crescita sostenuta è stata dovuta soprattutto al calo della domanda a livello globale, alla forte concorrenza da parte della Cina e alla flessione dei prezzi di vendita. Anche il consumo interno di acciaio ha visto una contrazione nel 2016 (-1,3%).
  • Tuttavia, grazie all’aumento dei prezzi di vendita e della domanda a partire dalla seconda metà del 2016, in particolare da parte del settore automobilistico, la produzione spagnola di acciaio è tornata a crescere quest’anno (+2,2% tra gennaio e agosto del 2017). I margini di profitto hanno registrato una ripresa nel secondo semestre del 2016 e nei primi mesi del 2017 e dovrebbero mantenersi stabili a breve termine alla luce del fatto che i prezzi di acciaio e metalli non dovrebbero registrare una flessione.
  • La competitività del settore siderurgico spagnolo è messa a dura prova dai costi per l’energia, che sono tra i più alti nell’UE. Si tratta di un fattore di grande importanza per il settore dato che il 75% dei produttori spagnoli di acciaio utilizza forni elettrici.
  • I casi di ritardo nei pagamenti e le insolvenze si sono mantenuti stabili nel 2016 e nel primo semestre del 2017 e non dovrebbero far registrare un aumento nei prossimi mesi. Il nostro approccio assicurativo nei confronti del settore siderurgico si mantiene neutro o prudente, mentre adottiamo un approccio più favorevole per quanto riguarda le imprese nel segmento dei metalli non ferrosi.

Documenti collegati