Market Monitor - Settore Automobilistico - Cina

Market Monitor

  • Cina
  • Trasporti

27 novembre 2015

Secondo l'Associazione cinese dei costruttori di autoveicoli (CAAM), nel 2014 la produzione cinese di autovetture è cresciuta del 6,9% (oltre 23 milioni di unità). Le vendite di autovetture sono aumen

  • La crescita continua, ma le vendite sono in forte diminuzione
  • Il segmento dei concessionari è in seria difficoltà
  • I piccoli fornitori di autoricambi potrebbero subire maggiore pressione

Secondo l’Associazione cinese dei costruttori di autoveicoli (CAAM), nel 2014 la produzione cinese di autovetture è cresciuta del 6,9% (oltre 23 milioni di unità). Le vendite di autovetture sono aumentate del 9,9%, mentre le vendite di veicoli commerciali hanno registrato una flessione del 6,5%. Tuttavia,  secondo i dati della CAAM, la crescita totale della produzione di autoveicoli ha subito una diminuzione nel 1° semestre del 2015 (soltanto +2,6% rispetto al 2014, pari a 12,1 milioni di unità), principalmente a causa del rallentamento della crescita economica. Le vendite di autovetture sono cresciute del 6,4% (10,3 milioni di unità) grazie alla solida domanda da parte dei consumatori, ma il rallentamento dell’economia ha avuto un impatto negativo sulle vendite di veicoli commerciali che hanno registrato una riduzione del 14,4% (17,5 milioni di unità). Alla luce delle previsioni al ribasso della crescita del PIL cinese (+6,5% nel 2015) e delle recenti oscillazioni del mercato azionario che pesano sulla spesa al consumo, le vendite di autoveicoli dovrebbero aumentare soltanto del 3,9% quest’anno (le previsioni a gennaio 2015 indicavano una crescita del 7%). Nonostante l’attuale fase di rallentamento, il mercato automobilistico cinese offre ancora un solido potenziale di crescita. Rispetto alla popolazione, il numero di vetture private è ancora basso: circa 154 milioni di veicoli su strada in un paese con 1,4 miliardi di abitanti, cioè meno di 120 vetture ogni 1.000 persone, ben al di sotto dei paesi europei e del Giappone dove il rapporto è di 600 veicoli ogni 1.000 abitanti. Dopo la contrazione di produzione e vendite registrata lo scorso anno, il mercato dei veicoli industriali dovrebbe registrare una moderata crescita nel 2015, anche per alla forte espansione dell’e-commerce che produce un aumento della domanda di trasporti su strada e di servizi espressi.