Canada: I KPI del credito commerciale rimangono stabili

Barometro sui comportamenti di pagamento

  • Canada
  • Chimico,
  • Metalli ,
  • Servizi

07 luglio 2021

Le imprese canadesi sono state largamente pessimiste quando gli è stato chiesto delle loro prospettive per i prossimi 12 mesi, rimanendo molto indietro rispetto ai loro corrispondenti dell'USMCA.

Introduzione

Come evidenziano i risultati del nostro sondaggio, il 36% delle aziende intervistate in Canada ha dichiarato di avere intenzione di adottare l'assicurazione del credito nei prossimi mesi. Questa è di gran lunga la percentuale più alta della regione. L'uso dell'assicurazione del credito sosterrà in qualche modo le imprese che hanno espresso preoccupazioni sui costi della gestione interna del credito e fornirà sicurezza di liquidità per sostenere le operazioni in corso ed eventualmente gli investimenti.

Il Barometro Atradius sui comportamenti di pagamento offre la possibilità di sentire direttamente dalle imprese in che modo stanno affrontando le mutate circostanze commerciali ed economiche causate dalla pandemia. Il sondaggio è stato realizzato tra le imprese del Canada nel secondo trimestre del 2021, un anno dopo che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il Covid-19 una pandemia globale.

I punti chiave del rapporto

La maggior parte delle aziende con cui abbiamo parlato in Canada ha dichiarato di non aver incrementato il volume degli scambi a credito dopo lo scoppio della pandemia. Eppure, nonostante questo, quasi la metà ci ha detto di aver speso di più per la gestione dei loro crediti nell'ultimo anno, con costi aggiuntivi per incassare i pagamenti in ritardo.

L'esternalizzazione a un partner, come un assicuratore del credito, può rivelarsi conveniente in questi casi, attraverso una maggiore efficienza operativa e di raccolta e la stabilità della liquidità.

Risultati principali del sondaggio per il Canada

  • Il 55% delle aziende intervistate in Canada ci ha detto di aver accettato richieste di credito commerciale per incoraggiare la ripetizione degli affari con clienti B2B consolidati (rispetto al 38% negli Stati Uniti e al 53% in Messico).

  • Il 48% degli intervistati in Canada ha riportato un aumento dei costi amministrativi associati alla gestione dei crediti durante l'anno successivo allo scoppio della pandemia (rispetto al 55% negli Stati Uniti e al 37% in Messico).

  • Per mitigare il rischio di credito, il 65% delle aziende intervistate in Canada ha dichiarato di non aver variato i termini di pagamento nell'anno successivo allo scoppio della pandemia (più in alto di Stati Uniti e Messico, rispettivamente con il 49% e il 54%).

  • Una media del 48% del valore totale delle fatture B2B emesse dalle aziende intervistate in Canada sono scadute (rispetto al 50% negli Stati Uniti e al 45% in Messico). Il 5% delle fatture scadute a lungo termine (più di 90 giorni di ritardo) sono state stralciate.

  • Guardando al futuro, il 51% delle imprese in Canada ha affermato di aspettarsi che il credito sarà utilizzato più spesso come strumento di finanziamento commerciale a breve termine nei prossimi 12 mesi (molto più che negli Stati Uniti, 32%, e in Messico, 36%).

Interessati a saperne di più?

Per una panoramica completa sui comportamenti di pagamento in Canada e nelle industrie locali chimiche/farmaceutiche e dell'acciaio/metalli, si prega di scaricare il rapporto completo.

Documenti collegati