Market Monitor ICT USA 2018

Market Monitor

  • Stati Uniti d'America
  • ICT

12 giugno 2018

Un deterioramento delle relazioni commerciali con la Cina potrebbe influire negativamente sia sull’offerta di componenti ICT che sui consumi finali con prezzi di vendita più elevati.

  • I margini di profitto restano sotto pressione nonostante l’aumento delle vendite
  • Nessuna riduzione dei casi d’insolvenza previsto nel 2018
  • Potenziali effetti negativi dei dazi all’importazione

Market Monitor ICT USA 2018 - Panoramica

Come nel 2016, il mercato statunitense dell’ICT ha beneficiato della solida crescita economica e del buon andamento dei consumi privati, che continua ad essere sostenuto dall’aumento dei salari, dalla crescita dell’occupazione e dai prezzi bassi per l’energia. La spesa al consumo si è portata intorno al 3% negli ultimi anni e questa tendenza positiva dovrebbe proseguire nel breve termine.

Market Monitor ICT USA 2018 - PIL

Secondo i dati dell’Associazione di settore CTA (Consumer Technology Association), quest’anno i fatturati del retail del settore statunitense dell’ICT dovrebbero toccare la cifra record di 351 miliardi di Dollari, con una crescita del 3,9% rispetto al 2017. L’espansione del segmento degli smartphone dovrebbe registrare un lieve rallentamento poiché i produttori devono confrontarsi con la maggiore pressione legata al continuo aumento dei prezzi di alcuni componenti essenziali. La CTA prevede che le vendite di dispositivi connessi toccheranno le 715 milioni di unità nel 2018, sotto la spinta dei dispositivi “smart” e per la realtà virtuale, dei droni e dei dispositivi indossabili. Tuttavia, i consumatori continuano ad avere un atteggiamento piuttosto prudente nei confronti della spesa discrezionale e sono continuamente alla ricerca del miglior rapporto qualità/prezzo. Nonostante il buon tasso di crescita in molti segmenti ICT, la forte concorrenza continua a favorire la riduzione dei prezzi e la contrazione dei margini di profitto di distributori e rivenditori.

Market Monitor ICT USA 2018 - SWOT

Il livello di concorrenza resta elevato e i margini sono continuamente sotto pressione. Un  aumento dei margini potrebbe provenire da nuove linee di prodotto oppure da una quota maggiore di vendite derivanti dai servizi, che di norma assicurano margini di profitto più elevati. I margini di profitto dei produttori risentono dell’elevata penetrazione del mercato da parte di categorie di prodotti ormai mature, con la conseguente necessità d’innovazione e quindi di costi maggiori in Ricerca e Sviluppo. La maggior parte delle imprese del settore ICT continua ad essere fortemente dipendente dalle banche e dal finanziamento esterno e mostra quindi un alto tasso d’indebitamento. Gli interessi elevati potrebbero avere un impatto significativo sui ricavi netti e sulle capacità di servizio del debito delle imprese. L’approssimarsi delle scadenze e la possibilità di rifinanziamento a tassi d’interesse più bassi determineranno l’aumento o meno dei rischi. La maggior parte delle imprese del settore ICT ha forti esigenze in termini di capitale circolante, e quindi sono probabili nuove emissioni di titoli di debito.I termini di pagamento nel settore ICT oscillano di norma tra 30 e 90 giorni, anche se in alcuni casi raggiungono i 120 giorni. Quando si verificano ritardi nei pagamenti si tratta generalmente di controversie in materia di prezzo del prodotto piuttosto che di problemi di liquidità. I produttori offrono spesso formule di sconto o di “protezione del prezzo” sui prodotti per agevolarne la movimentazione prima che divengano obsoleti a causa della rapida innovazione tecnologica. Ciò può portare a controversie e, talvolta, ad un aumento dei casi di mancato pagamento finché le controversie non vengono risolte. Nel 2018 non ci aspettiamo una diminuzione delle insolvenze nel settore alla luce della forte concorrenza, del proliferare delle start-up e del ciclo di vita dei prodotti sempre più breve. Al momento, resta da valutare l’impatto dei potenziali dazi all’importazione e dell’eventuale deterioramento dei rapporti commerciali. La prima ondata di dazi all’importazione imposti dall’amministrazione statunitense ha deliberatamente escluso i prodotti del settore ICT. Tuttavia, dopo le misure di ritorsione annunciate dalla Cina, Washington sta valutando l’introduzione di ulteriori dazi che potrebbero interessare smartphone, PC e televisori, con un conseguente aumento del loro prezzo finale. Si prevede che i rivenditori statunitensi del settore ICT siano in grado di assorbire parte dei costi; inoltre, alcune imprese possono spostare la produzione dalla Cina in altri paesi, riducendo quindi l’impatto sui consumatori statunitensi. Le imprese con catene di fornitura complesse, soprattutto le industrie high-tech, sono in grado di modificare le modalità d’imputazione dei costi interni tra le controllate al fine di ridurre l’impatto dei dazi. Tuttavia, le catene di fornitura del settore potrebbero risentire del fatto che i prodotti assemblati in Cina ed esportati negli USA dipendono in larga misura dall’import di componenti di produzione statunitense (tra cui semiconduttori e software). Pertanto, in caso di deterioramento dei rapporti commerciali tra Cina e USA, non si può escludere un potenziale effetto negativo non soltanto dal punto di vista della fornitura di componenti, ma anche per quanto riguarda i consumatori statunitensi (aumento dei prezzi di vendita).

Market Monitor ICT USA 2018 - Settori

Nonostante le incertezze legate ai dazi, il nostro approccio assicurativo si mantiene cautamente positivo soprattutto nei confronti dei sotto-settori che registrano una performance favorevole (smartphone, tablet, prodotti  tecnologici al servizio della salute e nuove tecnologie emergenti), mentre adottiamo maggiore prudenza per quanto riguarda alcuni sotto-settori in crisi (ad esempio, il segmento dei PC). In fase di valutazione di un acquirente esaminiamo con attenzione i prodotti e il loro ciclo di vita, inclusi eventuali accordi di riacquisto per prodotti obsoleti. A causa del breve ciclo di vita dei prodotti e il continuo avanzamento tecnologico, è importante sapere quali sono i mercati e i sotto-settori di riferimento dell’acquirente.

 

 

 

Documenti collegati