I mercati promettenti del 2022

Ricerca Dipartimento Studi Economici

  • Taiwan
  • Agricoltura ,
  • Trasporti,
  • Costruzioni ,
  • ICT ,
  • Alimentare ,
  • Generale,
  • Meccanica

10 febbraio 2022

Sebbene la ripresa economica globale dalla pandemia sia discontinua, abbiamo identificato cinque mercati promettenti per le opportunità di esportazione

  • Abbiamo selezionato Uruguay, Costa d'Avorio, Israele, Qatar e Taiwan come cinque mercati con opportunità interessanti per gli investitori e gli esportatori nel 2022, mentre l'economia globale continua la sua irregolare ripresa dalla pandemia.
  • Queste economie si stanno riprendendo bene dalla pandemia e le loro prospettive sono generalmente ben protette dagli sviluppi negativi della pandemia, grazie all'ampia diffusione delle vaccinazioni e/o ai bassi tassi di infezione.
  • La ripresa dell'attività economica sta contribuendo a prospettive più rosee nei settori del turismo e dell'ospitalità, mentre l'accelerazione dell'adozione del digitale da parte dei consumatori sta tenendo alta la domanda di trasporti e logistica.
  • La transizione energetica globale sta anche guidando le iniziative politiche in molti di questi mercati, spingendo la domanda nei settori delle energie rinnovabili e dell'elettricità, in particolare per i veicoli elettrici.

 

 

Promising markets for 2022 map

 

 

A distanza di più di due anni dal debutto della pandemia, le economie di tutto il mondo stanno imparando a conviverci. Ma gli effetti della crisi sanitaria e le restrizioni governative associate stanno aumentando la volatilità, mentre il rischio dell'emergere di una nuova variante più trasmissibile continua a porre una nota di incertezza sulle previsioni.  Le interruzioni della catena di approvvigionamento, l'impennata dell'inflazione e l'inversione degli stimoli monetari sono sviluppi chiave che mettono alla prova il business a livello internazionale nel 2022. Sebbene la ripresa sia chiaramente accidentata, prevediamo ancora una graduale e prolungata ripresa economica quest'anno e il prossimo e, con essa, molte opportunità per il commercio in tutto il mondo.

Identifichiamo opportunità per il commercio nel 2022 in Uruguay, Costa d'Avorio, Israele, Qatar e Taiwan. Nell'edizione di quest'anno della nostra nota sui Mercati Promettenti, seguiamo una metodologia simile a quella dell'anno scorso, ma abbiamo ampliato la nostra selezione di paesi oltre le economie di mercato emergenti e ora prendiamo in considerazione i tassi di vaccinazione. La base per la selezione dei paesi è costituita da tre criteri:

  1. performance economica: il ritmo di crescita del PIL sulla scia della crisi Covid-19 rispetto a prima della pandemia per trovare opportunità di crescita;
  2. forza macroeconomica: condizioni politiche e istituzionali stabili per facilitare la possibilità di fare affari;
  3. situazione pandemica: il tasso di infezione e il tasso di vaccinazione, come indice del fatto che il virus è relativamente sotto controllo, permettendo l'attività economica e riducendo i rischi che l'emergere di nuove varianti potrebbe comportare.

Oltre alle nostre valutazioni macroeconomiche, teniamo conto della nostra esperienza di mercato per identificare anche i settori di queste economie con forti prospettive di crescita.

Uruguay: istituzioni forti e resistenza agli shock

Con una previsione di crescita del PIL reale del 3,0%, l'economia dell'Uruguay supererà i livelli pre-crisi nel 2022. La crescita quest’anno sarà sostenuta dalle politiche governative attuate nel 4° trimestre 2021, tra cui la riapertura delle frontiere, l'eliminazione dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) per i turisti e i prestiti per stimolare il settore turistico - che rappresentava il 17,4% del PIL dell'Uruguay nel 2019. L'America Latina è stata la regione più colpita dalla pandemia, mentre in Uruguay la priorità data alla campagna vaccinale ha assicurato che il 77,3% degli uruguaiani sia ora completamente vaccinato. Questo dovrebbe sostenere una crescita del 3,6% dei consumi privati nel 2022. La domanda di automobili e di elettronica in particolare dovrebbe essere forte, offrendo opportunità di crescita in questi settori.

Oltre al turismo, l'altro settore principale dell'Uruguay è quello alimentare, compresa la produzione agricola e di carne. Quest’anno le esportazioni in questi settori dovrebbero crescere notevolmente, salvo condizioni meteorologiche avverse, e i produttori stanno beneficiando di prezzi alimentari più elevati. Per far fronte a questa crescita, ci aspettiamo che la domanda di macchinari a sostegno delle attività agricole sia elevata. Il grande settore agricolo dell'Uruguay è comunque vulnerabile alle condizioni meteorologiche avverse, e anche il cambiamento climatico aumenta il rischio di siccità nella regione. In risposta a questi fenomeni, le autorità stanno investendo sempre più nel settore dell'energia rinnovabile e il paese sta diventando, nella regione, un importante esportatore di energia rinnovabile, soprattutto generata dal vento.

Anche l'Uruguay sta assistendo ad un aumento dei prezzi, ma il paese ha una forte resistenza agli shock. L'inflazione, all'8,0%, ha superato il limite superiore dell'attuale forbice che era  l’obiettivo della Banca Centrale (dal 3% al 7%) e si prevede che rimanga al di sopra di questo limite per tutto l'anno. La Banca Centrale sta di conseguenza aumentando i tassi d'interesse e il ciclo di inasprimento potrebbe essere più veloce del previsto, a seconda della stretta monetaria statunitense, per evitare il deprezzamento del Peso e del capitale. Ci aspettiamo che questo processo rimanga ordinato nel 2022 grazie alla forte qualità istituzionale e a un livello considerevole di riserve internazionali. L'Uruguay è una delle democrazie più forti del mondo, con un ambiente politico e commerciale stabile, che sostiene le sue solide prospettive.

Costa d'Avorio: una solida domanda sostiene la crescita economica

Nei prossimi anni la Costa d'Avorio dovrebbe godere di alcuni dei più alti tassi di crescita del PIL al mondo. Con un tasso del 6,9% previsto nel 2022, le prospettive di crescita sono più forti degli altri mercati qui evidenziati. Nonostante il tasso di vaccinazione molto basso, l'economia si è comportata bene durante la pandemia e la politica sta offrendo opportunità crescenti. Il rischio paese è elevato con un PIL pro capite relativamente basso e un'alta percezione della corruzione. Ma la stabilità politica sotto un governo pro-business e riformista, rafforzata da un'elezione pacifica nel 2021, sostiene le prospettive economiche.

Un ambizioso piano di sviluppo nazionale per il 2021-25 mira a migliorare l'ambiente imprenditoriale attraverso la riduzione della burocrazia, la semplificazione della legislazione fiscale per le imprese e la riduzione della corruzione, oltre a prevedere ampi investimenti nelle infrastrutture. La Costa d'Avorio è un importante produttore agricolo, leader mondiale nelle esportazioni di fave di cacao e anacardi. Le autorità locali stanno investendo molto per stimolare la qualità e la quantità delle rese agricole, offrendo prospettive di crescita nel settore della trasformazione agroalimentare a valore aggiunto.  Gli investimenti per garantire un modello di crescita economica più sostenibile e il miglioramento dell'ambiente imprenditoriale offrono anche crescenti opportunità nei settori in crescita dei servizi IT e dell'economia digitale del Paese.

Il settore energetico della Costa d'Avorio è un altro punto di forza. L'Oil & Gas è promettente con una crescente attività offshore, ma alcune opportunità sono limitate dall'introduzione di una legge per favorire le risorse locali, che porrà ulteriori requisiti per le assunzioni e gli appalti locali. Ci aspettiamo che l'energia rinnovabile offra alcune delle migliori prospettive per gli esportatori in Costa d'Avorio, dato che il governo lavora per rendere il paese un hub elettrico regionale con il 42% dell'elettricità proveniente da fonti rinnovabili entro il 2035.

Israele: una campagna vaccinale di successo sostiene le prospettive di crescita 

Israele si è distinto recentemente nella pandemia grazie ad una campagna di vaccinazione molto efficace che ha permesso all'attività economica di continuare senza gravi restrizioni. Oltre il 70% della popolazione ha ricevuto due dosi di vaccino ed è il primo paese a iniziare il lancio di una quarta dose. Questo sosterrà una crescita economica prevista del 5,0% nel 2022 dopo un'espansione del 6,5% nel 2021.

Israele beneficia di istituzioni forti e di un ambiente commerciale stabile. Questi limitano gli effetti negativi dell'incertezza politica sulla continuità politica. Il piano del nuovo governo include riforme strutturali per dare impulso al mercato del lavoro e migliorare ulteriormente l'ambiente imprenditoriale. La sua forza lavoro altamente qualificata e la base economica diversificata proteggono l'economia dagli shock. L'economia sviluppata di Israele offre particolari opportunità nei beni e servizi ad alta tecnologia, specialmente nel settore aerospaziale, ben consolidato.

Anche il settore dei trasporti israeliano offre ottime opportunità, specialmente nel segmento dei veicoli elettrici (EV). Nonostante sia un paese ad alta tecnologia, l'adozione dei veicoli elettrici è stata finora marginale. Ma questo trend sta cambiando perché le autorità hanno annunciato piani ambiziosi per far sì che tutte le nuove auto vendute entro il 2030 siano principalmente elettriche. Questo offre opportunità per gli esportatori di veicoli elettrici e quelli che si specializzano nelle infrastrutture associate, come le stazioni di ricarica pubbliche.

Qatar: la Coppa del Mondo stimola gli investimenti oltre il settore del gas

Le prospettive economiche del Qatar sono forti, sostenute da un rischio politico moderatamente basso e da un ambizioso piano di diversificazione. L'economia del Qatar è fortemente dipendente dal settore degli idrocarburi che è soggetto ad un'elevata volatilità. L'aumento dei prezzi del petrolio e del gas sosterrà la crescita economica nella misura del 3,6% nel 2022. Il Qatar è il più grande esportatore globale di gas naturale liquefatto (LNG), la cui domanda dovrebbe rimanere forte durante la transizione energetica globale, dato che il gas è un combustibile fossile a basse emissioni. La produzione è destinata a crescere molto grazie al North Field Expansion, del valore di 30 miliardi di dollari. Anche il settore dell'energia rinnovabile è sempre più importante, dato che il Qatar ha fissato l'obiettivo di raggiungere il 20% della sua energia prodotta con il solare entro il 2030 - anche se questo obiettivo non è molto ambizioso se paragonato a quelli dei suoi pari nella regione.

Altro elemento importante è la Coppa del Mondo FIFA del 2022, che si svolgerà appunto in Qatar. Essere il paese ospitante contribuirà ad aumentare le opportunità nel settore non petrolifero. Il turismo e l'ospitalità dovrebbero avere una forte spinta finché la pandemia rimane sotto controllo. Inoltre, le autorità hanno iniziato a fare passi seri verso l'elettrificazione in vista della Coppa del Mondo, ma anche per raggiungere obiettivi a lungo termine. Il settore dei trasporti offre prospettive brillanti, dato che il Qatar mira a passare il 25% della sua flotta di autobus pubblici all'elettrico quest'anno e a installare 600 stazioni di ricarica per supportarli prima del torneo. Con l'installazione dei caricatori, si prevede che anche l'adozione dei veicoli elettrici inizierà a crescere.

L'economia di Taiwan beneficia dei cambiamenti globali legati alla pandemia

Taiwan è un paese fortemente predisposto alle attività imprenditoriali e la sua economia è stata colpita solo marginalmente dalla pandemia di Covid-19. Si prevede una crescita del 3,0% nel 2022, guidata da un forte aumento delle esportazioni. Le prospettive per il business environment sono positive, supportate da buone infrastrutture, capacità produttive avanzate e l'alto livello di innovazione, specialmente nel settore tecnologico. Taiwan è un noto centro di produzione ICT e leader mondiale nella produzione di beni elettronici intermedi. Con la carenza mondiale di chip che si prevede continuerà per tutto il 2022, le prospettive di crescita in questo settore rimangono brillanti. Grazie all'orientamento globale della sua produzione elettronica intermedia, il settore è isolato da qualsiasi restrizione interna che potrebbe essere attuata nello scenario negativo di una ripresa dell’epidemia di Covid-19.

Taiwan è uno dei più grandi hub ICT a livello globale ed i servizi high-tech sono un settore sempre più importante. L'aumento della domanda è guidato dal cambiamento nel comportamento dei consumatori verso il digitale, una tendenza accelerata dalla pandemia.  Ci aspettiamo che il mercato dell'e-commerce del paese cresca a un tasso di crescita annuale composto del 9,0% fino al 2024. Sebbene non sia un fenomeno esclusivo di Taiwan, questo stimola la domanda di servizi logistici e offre opportunità di crescita nel settore dei trasporti.

 

 

Promising markets 2022 key statistics

 

 

Dana Bodnar, Economist
dana.bodnar@atradius.com
+31 20 553 3165