Market Monitor Siderurgia USA 2018

Market Monitor

  • Stati Uniti d'America
  • Metalli ,
  • Acciaio

27 novembre 2018

I produttori medi e i centri servizio più piccoli hanno iniziato a sentire il flusso di cassa e la pressione sui margini di profitto dopo l'imposizione delle tariffe.

  • Alcuni segmenti risentono dei dazi all’importazione di acciaio e metalli
  • Le principali industrie di riferimento dovranno confrontarsi con l’aumento dei prezzi
  • Possibile lieve aumento delle insolvenze nel 2019

 

MM Siderurgia 2018 Stati Uniti - Panoramica

Secondo la World Steel Association, la produzione statunitense di acciaio è aumentata del 4,0% nel 2017 e tra gennaio e agosto di quest’anno. La domanda di acciaio sul mercato interno dovrebbe salire di circa il 3% quest’anno e del 2% nel 2019, dopo l’aumento del 6,4% registrato nel 2017. Lo scorso anno le imprese siderurgiche statunitensi hanno beneficiato dei tagli all’imposta sugli utili delle società, che hanno consentito alle imprese di espandere le loro infrastrutture e di aumentare gli investimenti. L’imposizione dei dazi all’importazione di acciaio e metalli nella primavera del 2018 ha determinato un adeguamento dei prezzi sul mercato interno. Ciò ha portato all’aumento dei ricavi e della redditività dei produttori statunitensi di acciaio e metalli, poiché la produzione interna è oggi meno costosa rispetto ai prodotti importati.

 

MM Siderurgia 2018 Stati Uniti - Pil

Tuttavia, a seconda del livello di sourcing internazionale, i produttori di livello medio, i centri di servizi siderurgici più piccoli e i settori finali di riferimento hanno iniziato a risentire  della pressione sui flussi di cassa e sui margini di profitto legata alla ridotta disponibilità di capitale circolante a causa dei prezzi più alti (soprattutto nel caso di acciaio e alluminio). I nuovi dazi hanno reso i prodotti siderurgici statunitensi una “prima scelta” di acquisto ma, allo stesso tempo, molti produttori esteri offrono prodotti specializzati non facilmente reperibili negli USA. I componenti in acciaio e metallo prodotti localmente sono storicamente più costosi rispetto ai prodotti importati Quanto detto significa che molte imprese che operano nel commercio o nella lavorazione di acciaio/metalli si vedono costrette a pagare dazi aggiuntivi o prezzi più elevati per i prodotti locali e tuttavia, nel breve termine, non sono in grado di trasferire l’aumento sui clienti/utilizzatori finali a causa dei contratti in essere. Persino una volta che saranno scaduti questi contratti nel corso del 2019, la capacità di trasferire l’aumento dei costi dei prodotti importati sugli acquirenti finali continuerà a rappresentare il rischio principale per le imprese importatrici di prodotti in acciaio/metalli.

 

MM Siderurgia 2018 Stati Uniti - Swot

La questione dei dazi potrebbe potenzialmente avere un impatto negativo sulla stessa economia statunitense, in particolare su importanti settori di riferimento quali l’industria automobilistica, l’edilizia e il settore dei beni durevoli di consumo  (ad esempio, nel caso di elettrodomestici quali frigoriferi e forni). Tutti questi segmenti sono fortemente dipendenti da prodotti in acciaio/metalli (soprattutto alluminio) che sono spesso importati dall’estero. La mancata capacità di trasferire gli aumenti legati ai dazi avrebbe un impatto sulla posizione finanziaria delle imprese; per contro, trasferire gli aumenti sui consumatori finali potrebbe determinare una flessione della domanda. Ad esempio, si prevede che il settore automobilistico registrerà probabilmente una riduzione della produzione di nuovi modelli a causa della flessione della domanda legata all’aumento dei prezzi finali. I prezzi più alti di acciaio e metalli potrebbero anche ritardare l’avvio di nuovi progetti nel settore delle costruzioni. Infatti, finanziatori e costruttori potrebbero ridurre la portata dei progetti nell’ottica di rispettare gli obiettivi di budget. I pagamenti nel settore siderurgico statunitense richiedono in media 30-45 giorni sul mercato interno e 60-90 giorni per le imprese estere. I casi di ritardo nei pagamenti hanno registrato una flessione nel 2017 grazie all’andamento positivo dello scorso anno. Tuttavia, alla luce del fatto che le conseguenze dei dazi all’importazione hanno iniziato a pesare su alcuni segmenti, non si può escludere un aumento delle insolvenze nei prossimi 12 mesi, in particolare per quanto riguarda le piccole imprese che non sono in grado di sostenere l’aumento dei prezzi dei prodotti oggetto di dazi.

Il nostro approccio assicurativo nei confronti del settore siderurgico è generalmente neutro. Mentre acciaierie e imprese di riciclaggio stanno beneficiando dei dazi all’importazione, i commercianti di acciaio e metalli, i centri di servizi siderurgici e le imprese di lavorazione stanno cercando di far fronte all’aumento dei costi non essendo in grado, al momento, di trasferire l’aumento sui consumatori finali.

MM Siderurgia 2018 Stati Uniti - Settori

Per questo motivo, valutiamo la concessione di copertura caso per caso. Cerchiamo di acquisire una chiara visione della ripartizione dei ricavi sul mercato interno ed estero di ciascun acquirente, nonché le dinamiche della catena di approvvigionamento.

 

Documenti collegati