Market Monitor - Beni Durevoli di Consumo - Germania

Market Monitor

  • Germania
  • Beni durevoli

08 aprile 2016

La robusta domanda interna dovrebbe continuare nel 2016, ma i giocatori più piccoli stanno lottando.

  • Il solido andamento della domanda interna dovrebbe proseguire nel 2016
  • Le imprese più piccole devono confrontarsi con i leader di mercato e la crescita dell’e-commerce
  • Nessun segnale negativo per quanto riguarda i ritardi di pagamento e le insolvenze

Germania: Settore Beni Durevoli di Consumo

Secondo l’Ente Statistico tedesco, nel 2015 il fatturato del commercio al dettaglio non alimentare è aumentato del 3,0% rispetto all’anno precedente e la crescita dovrebbe proseguire anche nel 2016.

Il settore tedesco dei beni durevoli di consumo beneficia della solida performance economica del paese e quest’anno i consumi privati dovrebbero crescere del 2,2%, dopo l’aumento dell’1,9% nel 2015.

Secondo l’istituto di ricerca GfK, nel 2015 le vendite di grandi elettrodomestici sono aumentate del 4,4% (attestandosi a 8,7 miliardi di euro), mentre i volumi di vendita degli apparecchi più piccoli hanno fatto registrare un incremento del 9,9% (4,2 miliardi di euro). I dati di GfK indicano un’ulteriore crescita di questi segmenti anche per quest’anno, grazie alla riduzione dell’inflazione e dei prezzi del petrolio, nonché alla solidità del mercato
del lavoro.

Secondo l’Associazione tedesca delle industrie di arredamento (BVDM), nel 2015 il fatturato del segmento ha registrato una crescita di oltre il 4% (32,6 miliardi di euro) e per  quest’anno si prevede un ulteriore aumento delle vendite. Tuttavia, il fatturato del settore  tessile si è mantenuto stabile rispetto al 2014. Il processo di concentrazione è ancora in  atto in tutti i segmenti del settore tedesco dei beni durevoli di consumo, dove sono le grandi catene al dettaglio a generare la maggior parte delle vendite. Le piccole e medie  imprese continuano quindi a doversi confrontare con i leader di mercato, oltre a subire la  pressione crescente da parte dei rivenditori online. Per i piccoli rivenditori, il modo migliore per sopravvivere è di unirsi in grandi gruppi di acquisto.

 

Germania: Settore Beni Durevoli di Consumo

Nel settore dei beni durevoli di consumo i pagamenti richiedono generalmente tra i 30 e i 60 giorni. Tuttavia, essi possono estendersi fino a 120 giorni (o anche oltre) in base al  potere di acquisto dei singoli rivenditori.

Il comportamento di pagamento nel settore tedesco dei beni durevoli di consumo si è  finora mantenuto buono e stabile e alla luce delle prospettive generalmente positive per  tutti i sotto-settori non prevediamo grandi variazioni. Il tasso d’insolvenza del settore si mantiene basso e non ci aspettiamo un aumento nel 2016.

Continuiamo a considerare i beni durevoli di consumo come un settore a rischio medio.  Nonostante la crescita continua delle vendite, monitoriamo con maggiore attenzione i  piccoli operatori, che sono maggiormente a rischio a causa dello schiacciante
potere di mercato delle imprese più grandi.

Adottiamo particolare prudenza anche nei  confronti dei segmenti che sono maggiormente influenzati dalle condizioni meteorologiche, come l’abbigliamento e gli articoli per il tempo libero. Allo stesso tempo, monitoriamo con attenzione l’effetto sugli operatori tradizionali della crescente concorrenza da parte dei rivenditori online. La trasparenza in materia di  prezzi, resa possibile dal proliferare dei rivenditori online, contribuisce a mantenere la pressione sui margini di profitto lungo l’intera catena del valore.

Nel caso dei segmenti particolarmente attivi nell’e-commerce (elettronica di consumo,  elettrodomestici, abbigliamento) cerchiamo di ottenere i dati finanziari più aggiornati al  fine di monitorare la capacità degli acquirenti di mantenere margini di profitto accettabili.

Quando non possono trasferire gli aumenti dei costi sui clienti/consumatori, o  compensare tali aumenti con altri risparmi, le imprese esigono spesso termini di pagamento più lunghi. Monitoriamo attentamente il comportamento in materia di pagamento di tutti i sotto-settori e informiamo immediatamente i nostri  clienti qualora dovessimo notare un peggioramento. Non concediamo copertura a imprese di nuova costituzione nel loro primo anno di attività, salvo che non facciano parte di un gruppo conosciuto o di una società consolidata.

 

Germania: Settore Beni Durevoli di Consumo

 

Documenti collegati