Irlanda: grande fiducia nonostante i rischi

Barometro sui comportamenti di pagamento

  • Irlanda
  • Costruzioni ,
  • Metalli ,
  • Servizi ,
  • Acciaio

24 novembre 2021

Le previsioni anticipano la crescita dell'Irlanda al 2022. Tuttavia, una gran parte delle imprese intervistate nel paese ha espresso una nota di cautela. Le incognite sulla pandemia sono ancora molte.

Introduzione

Nell'indagine di quest'anno del Barometro sui comportamenti di pagamento in Irlanda, abbiamo intervistato le aziende dei settori dell'edilizia, dell'acciaio/metalli e dei servizi, sulle abitudini di pagamento dei loro clienti B2B. Nel complesso, la loro situazione sembra essere positiva. Tuttavia, una gran parte delle aziende con cui abbiamo parlato ha espresso una nota di cautela, indicando come vi siano ancora molte incognite riguardanti la pandemia. In questo contesto, è importante che le aziende siano attente ai rischi possibili derivanti dall'attuale situazione e siano pronte a proteggersi in caso di necessità.

Principali risultati dell'indagine

  • In base ai risultati del sondaggio per l'Irlanda, il credito commerciale ha coinvolto il 49% di tutte le vendite B2B degli intervistati irlandesi quest'anno, in calo rispetto al 58% dello scorso anno. Le richieste di credito commerciale sono state rifiutate più spesso a causa dello scarso merito creditizio dei clienti, che indica un rischio maggiore di mancato pagamento.
  • Quest'anno i ritardi di pagamento da parte dei clienti B2B riguardano in media il 40% del valore totale delle fatture B2B in Irlanda. Questo dato rappresenta un miglioramento rispetto al 50% dello scorso anno. L'8% del valore totale delle fatture B2B di quest'anno è stato cancellato come inesigibile. L'anno scorso era il 10%.
  • Il 67% delle aziende che abbiamo intervistato in Irlanda ha scelto di gestire internamentei crediti dei clienti. Ciò ha comportato l'accantonamento di fondi per assorbire l'impatto di eventuali crediti inesigibili.
  • Per un gran numero di aziende intervistate, la gestione interna del rischio di credito si è rivelata costosa. Molti ci hanno detto di aver sostenuto costi maggiori per il finanziamento dei crediti commerciali attraverso fonti esterne.
  • Il 54% delle aziende intervistate in Irlanda ha riferito di aver spesso esternalizzato la gestione del rischio di credito attraverso una polizza di assicurazione del credito.
    Guardando al futuro, la maggior parte delle aziende con cui abbiamo parlato in Irlanda ha espresso ottimismo e prevede una crescita per il 2022.
  • Il 42% ci ha detto che prevede di offrire pagamenti con dilazione come un modo per offrire finanziamenti ai clienti in difficoltà finanziarie o per stimolare la domanda. Questo può riflettere l'opinione che i rischi al ribasso rimangano. Ciò è dovuto alle ancora molte incognite che circondano la pandemia.
  • Alla domanda su quali cambiamenti indotti dalla pandemia diventeranno una caratteristica permanente del loro modo di operare, quasi la metà delle aziende intervistate in Irlanda ci ha detto di aver integrato permanentemente le innovazioni digitali nelle loro operazioni commerciali. Molti ci hanno anche detto di essersi adattati a cambiamenti permanenti nella catena di approvvigionamento.

Per avere maggiori informazioni

Il Barometro sui comportamenti di pagamento in Irlanda fornisce approfondimenti sulle pratiche di pagamento B2B e sull'approccio delle aziende alla gestione del rischio di credito dei clienti nei seguenti settori:

  • Costruzioni
  • Servizi
  • Acciaio/Metalli

Per una panoramica completa, è possibile scaricare il report completo del paese disponibile nella sezione Documenti correlati qui sotto. L'appendice statistica e i risultati del sondaggio del Barometro delle pratiche di pagamento in Europa Occidentale sono anch'essi disponibili per il download gratuito.

Tutti i  contenuti di questa pagina sono soggetti al nostro Disclaimer, disponibile qui.