Austria: crescono i crediti inesigibili

Barometro sui comportamenti di pagamento

  • Austria
  • Agricoltura ,
  • Trasporti,
  • Chimico,
  • Alimentare

24 novembre 2021

L'indagine del Barometro di quest'anno rivela quanto le aziende austriache stiano lavorando per superare gli effetti della pandemia, ma alcuni indicatori sono molto preoccupanti per le imprese.

Introduzione

In linea con gli altri paesi dell'Eurozona, il PIL dell'Austria dovrebbe raggiungere i livelli pre-crisi entro la fine del 2022. All'interno del quadro generale di un paese che sta lavorando duramente per superare gli impatti economici della pandemia, molte delle aziende austriache con cui abbiamo parlato in tutti i settori analizzati hanno descritto le loro preoccupazioni per l'incertezza della pandemia in corso e i timori che le interruzioni dell'offerta possano ancora offuscare le prospettive economiche del paese. Con il ritiro di ulteriori aiuti fiscali da parte del governo, i primi mesi del 2022 potrebbero rivelarsi un periodo difficile per molte aziende, che potrebbero assistere al rischio di insolvenza di clienti chiave.

Principali risultati del sondaggio

  • Le imprese intervistate in tutta l'Austria ci hanno detto che in media il 57% del valore totale del loro vendite B2B non è stato pagato alla scadenza. Questo dato è in  notevole aumento rispetto al 33% dello scorso anno.
  • Le cancellazioni di crediti B2B inesigibili sono quasi quadruplicate, salendo all'11% del valore totale delle vendite B2B a credito, rispetto al 3% dello scorso anno.È interessante notare come questo peggioramento nei comportamenti di pagamento è strettamente correlato a un aumento della percentuale di aziende che scelgono di gestire il rischio di credito in-house (70% rispetto al 49% dello scorso anno).
  • Le aziende che hanno dichiarato di aver gestito internamente i crediti ci hanno anche riferito di aver sostenuto maggiori costi amministrativi e di recupero dei crediti commerciali.
  • Guardando al 2022, quasi la metà delle aziende intervistate in Austria prevede che le pratiche di pagamento dei clienti rimarranno stabili, mentre il 40% prevede un peggioramento nei prossimi mesi.
  • Questo riflette molto probabilmente le preoccupazioni sugli impatti della pandemia che continueranno anche l'anno prossimo, influenzando negativamente l'economia nazionale e ritardando la ripresa in alcuni settori.
  • Quando è stato chiesto quali cambiamenti indotti dalla pandemia diventeranno una caratteristica permanente del loro modo di fare affari, il 59% ci ha detto un maggiore uso delle tecnologie digitali, e il 50% ha detto la capacità di far fronte al rimodellamento delle catene di fornitura indotto dalla pandemia.

Per avere maggiori informazioni

Il Barometro sui comportamenti di pagamento in Austria fornisce approfondimenti sulle abitudini di pagamento B2B e sull'approccio delle aziende alla gestione del rischio di credito dei clienti nei seguenti settori:

  • Agro - alimentare
  • Chimico
  • Trasporti

Per una panoramica completa, è possibile scaricare il report completo del paese disponibile nella sezione Documenti collegati. L'appendice statistica e i risultati del sondaggio del Barometro sulle abitudini di pagamento in Europa Occidentale sono anch'essi disponibili per il download gratuito.

Tutti i  contenuti di questa pagina sono soggetti al nostro Disclaimer, disponibile qui.