Barometro Comportamenti di Pagamento Austria 2017

Barometro sui comportamenti di pagamento

  • Austria
  • Agricoltura ,
  • Trasporti,

11 aprile 2017

C'è stato un modesto aumento della percentuale delle fatture insolute nel 2017 (37,4%), rispetto a un anno fa (36,3%).

Nel 2017 l'incertezza politica sarà un potenziale ostacolo per le imprese della zona euro. Mentre la previsione sulle insolvenze dell'Austria è stabile, l'esito non prevedibile delle elezioni nei paesi di alcuni dei suoi principali partner commerciali può avere un impatto nelle attività di business.

 Vendite a credito

Tra i paesi dell'Europa occidentale presi in esame, l'Austria è uno dei meno propensi ad applicare condizioni dilazionate nelle transazioni commerciali. L’approccio conservativo del paese è stato osservato anche negli anni precedenti e non può essere direttamente collegata alla notevole  incertezza nel 2017.

 

B2B sales on credit in Austria

 

  • Come nel 2016, la percentuale delle vendite B2B a credito in Austria (26,5%) è di gran lunga inferiore a quello dell'Europa occidentale complessiva (38,8%).
  • L'avversione a vendere a credito degli  intervistati austriaci è leggermente più focalizzata sulle transazioni estere (24,5%) rispetto a quelle (28,6%).
  • La più alta percentuale di vendite a credito ai clienti domestici può riflettere più familiarità con le pratiche commerciali nazionali e un più alto livello di fiducia quando si tratta di connazionali.

 Fatture insolute clienti B2B (%)

C'è stato un modesto aumento della percentuale di fatture insolute nel 2017 (37,4%), rispetto a un anno fa (36,3%).

 

Past due B2B invoices in Austria

 

  • Gli intervistati in Austria (91,4%) hanno riportato ritardi nei pagamenti da parte dei clienti B2B più frequentemente rispetto al dato relativo all’Europa occidentale (87,8%). La percentuale degli intervistati austriaci che hanno sperimentato ritardi nei pagamenti dai propri clienti B2B è aumentato rispetto allo scorso anno (90,6%).
  • Ciò ha comportato una media del 37,4% del valore totale dei crediti B2B non pagata alla data di scadenza. La percentuale di fatture scadute è al di sotto della media regionale del 41% e di un punto percentuale in più di un anno fa (36,4%).
  • I Ritardati pagamenti di Fatture su transazioni domestiche ed estere si si riflette nella indicatore del DSO (giorni medi di incasso) riportata da rispondenti austriaco. Nel 2017, i media questo dato è di 34 giorni (2 giorni in meno rispetto al 2016), ed e nettamente al di sotto della media di 44 giorni per l'Europa occidentale. Il Livello DSO medio inferiore può indicare una maggiore efficienza nell’incasso di fatture con importi elevati.
  • 58,8% degli intervistati in Austria (62,9% in Europa Occidentale) non si aspetta alcun cambiamento nella loro DSO nei prossimi 12 mesi, mentre un consistente 25% si aspetta un aumento (19,1% in Europa occidentale).

 

Per un quadro completo dell'indagine sull'Austria è possibile scaricare il Report (in inglese)