Comunicato stampa risultati Atradius 2020

Atradius notizie

Forte impegno nel servizio al cliente alla base della stabilità dei ricavi.

Atradius N.V. ha annunciato oggi di aver conseguito nel 2020 un utile di 44,2 milioni di euro, rispetto ai 227,7 milioni di euro del 2019. L'utile conseguito rappresenta un solido risultato durante un anno pieno di incertezze che sostanzialmente hanno innalzato i livelli di rischio. I fattori principali che hanno influenzato il mercato sono stati: le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, i negoziati sulla Brexit, una guerra dei prezzi nei mercati di petrolio e gas e, in particolare, la pandemia di Covid-19 che, con le misure di contenimento del virus generalizzate, ha avuto ripercussioni altamente negative nel mondo del business.

Lavorando insieme ai propri clienti, Atradius ha potuto garantire loro la migliore copertura possibile in queste circostanze, mantenendo così ricavi stabili nonostante la riduzione in valore delle transazioni commerciali; anche i costi per sinistri sono stati gestiti in maniera efficiente, in modo da poter garantire ai clienti di ricevere rapidamente gli indennizzi ad essi spettanti a fronte dei sinistri inoltrati.

Principali informazioni finanziarie

  • Ricavi da attività assicurative in calo dell’1,8% (0.8% a tassi di cambio costanti)
  • Utile di esercizio di 44,2 milioni di Euro
  • Combined ratio lordo 94,3%
  • Utile da attività assicurative e servizi a 79,2 milioni di euro, in calo del 75,7%
  • Patrimonio netto e posizione debitoria subordinata in calo del 4,1%.
  • Coefficiente di solvibilità solido, oltre il 200% (1)
  • 92,7% è il tasso di fidelizzazione (retention) dei clienti, quale riflesso dell’impegno di Atradius verso la propria clientela e del continuo perseguimento dell’eccellenza anche nel corso di una delle congiunture economiche più difficili.

Risultati 2020 - Principali dati finanziari

Ricavi da attività di assicurazione
I ricavi di Atradius rivenienti da attività di assicurazione scendono dell'1,8% a 1.727,4 milioni di euro nel 2020 da 1.759,5 milioni di euro nel 2019 (0,8% a tassi di cambio costanti). Ciò riflette un calo delle transazioni commerciali assicurabili dovuto principalmente alle misure di contenimento del virus prese a livello globale. Tuttavia, la fidelizzazione dei clienti resta ad un livello molto elevato del 92,7%.

Sinistri
Il rapporto tecnico di Atradius per il 2020 si attesta al 58,6%. In previsione di un potenziale incremento dei sinistri, dovuto alle misure di contenimento del virus relative alla pandemia Covid-19, era stato effettuato un accantonamento delle riserve, comunque mantenendo sempre una bilanciata accettazione del rischio e fornendo copertura coerente ai nostri clienti.  

Spese
Migliora il coefficiente di spesa dal 35,9% del 2019 al 35,7%. Questo si deve principalmente ai risparmi conseguiti dall’inizio delle misure di contenimento del virus, che non hanno impattato la continuità del nostro programma pluriennale ed innovativo riguardante la modernizzazione dei sistemi di Information Technology di tutta la compagnia, tra cui un gamma di iniziative ad ulteriore supporto dei nostri clienti.

Risultato da attività assicurative e servizi
Il risultato da attività assicurative e servizi scende del 75,7%, passando a 79,2 milioni di euro dai 325,4 milioni di euro nel 2019. Questo è dovuto principalmente alla combinazione tra la diminuzione dei ricavi causata della contrazione delle attività assicurabili, e l'incremento delle riserve per sinistri, inteso a fronteggiare un potenziale inasprimento dell’incertezza dei contesti di rischio.

Risultato degli investimenti
Il portafoglio di investimenti conservativo di Atradius ha contribuito con 14,3 milioni di euro in un contesto difficile con tassi di interesse estremamente bassi e mercati azionari volatili.

Risultato al netto delle imposte
A seguito del già citato potenziamento delle riserve dovuto alle ripercussioni economiche della pandemia Covid-19, l’utile di esercizio al netto delle imposte scende dell'80,6% a 44,2 milioni di euro da 227,7 milioni di euro.

Coefficiente di solvibilità  
Sostenuto da una crescita redditizia del business, da rendimenti degli investimenti stabili e da una prudente assunzione dei rischi, il coefficiente di solvibilità Atradius alla fine del 2020 ha nuovamente superato il 200% (1) .
(1)  Subordinato alla finalizzazione delle relative procedure di audit 

Sebbene il 2020 sia stato un anno nel quale c’è stata piena consapevolezza di una certa pressione sui, la nostra prima priorità sono state le persone. Garantire la sicurezza dei nostri dipendenti ha significato poter garantire la prosecuzione del servizio ai nostri clienti. Sono orgoglioso del modo in cui il nostro personale ha affrontato le sfide in modo tale che i nostri Clienti, Broker e Agenti potessero a loro volta affrontare le loro sfide. Questo impegno si riflette nel nostro tasso di fidelizzazione e nel nostro risultato complessivo

David Capdevila, Atradius
David Capdevila
CEO di Atradius

Le prospettive di business
Anche se ci vorranno anni per riprendersi completamente dalla pandemia, l'economia globale dovrebbe iniziare a migliorare nel 2021. I mercati emergenti, guidati dalla Cina, dovrebbero riprendersi più rapidamente, con l'America Latina e l'Europa orientale che dovrebbero leggermente crescere, in modo più lento. Si prevede che le economie avanzate cresceranno del 3,9%, con la ripresa in Europa occidentale che richiederà più tempo a causa dei blocchi prolungati. Poiché il sostegno governativo all'economia continuerà nel 2021 e alcuni Paesi estenderanno i loro schemi di riassicurazione governativi, siamo fiduciosi che le nostre azioni di gestione del rischio continueranno a essere equilibrate e focalizzate sul cliente.