Industry Trends Metalli e Acciaio - Germania 2022

Market Monitor

  • Germania
  • Metalli ,
  • Acciaio

05 settembre 2022

Il problema principale sono le forniture di gas

Germany Metals Credit Risk 202

Il settore siderurgico tedesco ha mostrato una ripresa nel 2021 e nei primi mesi del 2022 grazie al forte afflusso di ordini da parte delle principali industrie di riferimento e alla ripresa dell'economia interna. Tuttavia, le difficoltà lungo la catena di approvvigionamento e la carenza di materie prime ha frenato una ripresa più sostenuta del settore. La maggior parte dei produttori di acciaio/metalli è stata in grado di trasferire gli aumenti dei prezzi delle materie prime sugli acquirenti, con la sola eccezione dei fornitori dell’industria automobilistica. I margini di profitto della maggior parte delle imprese siderurgiche sono aumentati nel 2021 e nel primo trimestre di quest’anno.

Germany Metals output 2022

A causa delle ripercussioni economiche della guerra in Ucraina, al momento il settore sta affrontando una serie di sfide. La crescente incertezza e i problemi lungo la catena di approvvigionamento nel settore manifatturiero dovrebbero pesare sugli investimenti e rappresentare un freno alla produzione siderurgica di quest’anno (le previsioni indicano una contrazione dell’1,6%).

La maggior parte dei produttori di acciaio/metalli è stata in grado di trasferire una parte significativa degli aumenti dei prezzi dell'energia (gas) sui consumatori. Il forte aumento dei prezzi, tuttavia, ha iniziato a pesare sulla performance e sui risultati delle imprese siderurgiche, in particolare nel caso delle imprese la cui liquidità era già limitata. I produttori stanno attuando tagli alla produzione e riducendo le scorte. Alla luce della contrazione della domanda e dei persistenti eccessi di capacità nel segmento dell'acciaio, i grossisti potrebbero subire ripercussioni negative a causa dei livelli elevati di stock, che potrebbero subire un deprezzamento verso la fine dell'anno.

I pagamenti richiedono in media 30-45 giorni, ma possono arrivare fino a 90 giorni in alcuni casi. Il comportamento di pagamento del settore è stato buono negli ultimi due anni. Tuttavia, tenuto conto delle attuali sfide (problemi di approvvigionamento, prezzi elevati dell'energia e rallentamento economico in Germania e nell’Eurozona), i casi di ritardo e fallimento dovrebbero registrare un aumento nei prossimi dodici mesi, riportandosi ai livelli “normali” pre-pandemia.

Qualora la Russia decidesse di ridurre o persino interrompere le forniture di gas, l’impatto sul rischio di credito del settore sarebbe significativo e potrebbe determinare un numero elevato di fallimenti. In questo scenario, la produzione del settore siderurgico potrebbe registrare una contrazione del 2% nel 2022 e dell’1,7% nel 2023. Al momento, il nostro approccio assicurativo si conferma aperto o neutro nei confronti dei segmenti dell'acciaio, dei metalli non ferrosi e della produzione metallurgica. Per contro, adottiamo un approccio più prudente per quanto riguarda le fonderie alla luce dei costi elevati per l'energia.

Documenti collegati