Market Monitor Macchinari Spagna 2018

Market Monitor

  • Spagna
  • Meccanica

13 novembre 2018

A causa del suo elevato rapporto tra le esportazioni, l'industria è fortemente soggetta a rischi esterni come un deterioramento nell'Eurozona e un crescente protezionismo.

Market Monitor Macchine Spagna 2018

  • Negli ultimi cinque anni il settore spagnolo dei macchinari ha continuato a crescere in termini di fatturato e margini e questo andamento favorevole ha contribuito in modo significativo alla ripresa dell’economia del paese. Il settore dei macchinari/
    ingegneria è uno dei principali esportatori della Spagna (il 70% della produzione è destinato all’export).
  • La Spagna è il terzo principale produttore dell’UE per quanto riguarda il segmento dei macchinari/macchine utensili e il nono a livello mondiale. Il principale settore di riferimento è l’industria automobilistica, uno dei comparti principali dell’economia spagnola con un forte volume di investimenti.
  • L’UE è di gran lunga la principale destinazione delle esportazioni di macchinari prodotti in Spagna. Qualità e prezzo sono essenziali in questo mercato molto competitivo, che vede la presenza di un gran numero di operatori ed è quindi caratterizzato da forte pressione sui margini di profitto delle imprese. Molti operatori del settore spagnolo dei macchinari competono in segmenti tecnologici con basso valore aggiunto.
  • La produzione del settore dei macchinari dovrebbe crescere del 3%-3,5% nel 2018 grazie alla flessibilità dei processi di produzione che consente di adattarsi all’evoluzione della domanda di mercato. Tuttavia, a causa della sua forte dipendenza dall’export, il settore è fortemente esposto a rischi esterni (peggioramento nell’Eurozona, ripercussioni della Brexit, oscillazioni dei prezzi del petrolio, protezionismo crescente).
  • I margini di profitto dovrebbero mantenersi stabili nel breve termine, mentre l’accesso al finanziamento bancario è generalmente aperto. I pagamenti nel settore dei macchinari
    richiedono in media tra i 60 e i 90 giorni. Il comportamento di pagamento del settore è stato piuttosto buono negli ultimi due anni. Alla luce degli ordini già in portafoglio e dell’ulteriore crescita economica in Spagna e nell’UE, non ci aspettiamo un aumento di ritardi o insolvenze nei prossimi 12 mesi.
  • Il nostro approccio assicurativo è generalmente aperto nei confronti delle imprese orientate al segmento della produzione, grazie alla solida crescita dei fatturati e alle prospettive favorevoli. Lo stesso vale per i macchinari destinati al settore agroalimentare, che beneficiano della solida performance dell’agricoltura e dell’industria alimentare.
  • Tuttavia, adottiamo un approccio assicurativo neutro per quanto riguarda i macchinari destinati al comparto edile: questo segmento ha beneficiato della crescita dell’edilizia in
    Spagna (la cui produzione è cresciuta del 3,2% nel 2017), ma resta esposto a una possibile inversione di tendenza a causa della ripresa ancora fragile dell’industria edile. Il nostro approccio è ancora più neutro nei confronti delle imprese che dipendono dall’industria del petrolio/gas poiché gli investimenti in macchinari sono fortemente esposti alle oscillazioni
    dei prezzi delle materie prime.

 

Documenti collegati