Market Monitor Macchinari Polonia 2017

Market Monitor

  • Polonia
  • Meccanica

31 ottobre 2017

A causa dei risultati deteriorati e dei margini, nonché dei ritardi di pagamento e delle insolvenze, la nostra posizione rimane restrittiva per il settore.

  • La crescita del PIL polacco dovrebbe portarsi oltre il 3% nel 2017 e 2018 sotto la spinta della solida domanda da parte dei consumatori e dei crescenti investimenti legati ai finanziamenti UE. L'aumento degli investimenti dovrebbe sostenere il settore polacco dei macchinari, dopo due anni di grande crisi per molti dei principali sotto-settori.
  • Il segmento dei macchinari per il settore minerario ha risentito della crisi dell'industria di estrazione del carbone a partire dal 2012, che ha portato a una forte riduzione degli investimenti (ridotti fino al 45% nel 2015). Inoltre, le imprese legate al settore minerario hanno allungato i termini di pagamento e pagato in ritardo. Ne deriva che molte imprese di macchinari hanno mostrato un peggioramento dei risultati finanziari e scarsa liquidità, con un aumento dei casi d’insolvenza nel 2015 e 2016. Tuttavia, la recente ripresa dei prezzi del carbone ha favorito un miglioramento del comportamento di pagamento delle imprese del settore minerario, mentre i grandi produttori di macchinari sono riusciti ad aumentare le esportazioni per compensare la flessione nel mercato interno.
  • Grazie agli incentivi UE, negli ultimi anni la domanda di macchinari agricoli si è mantenuta elevata. Tuttavia, a causa delle questioni politiche che dal 2015 incidono sull'erogazione dei sussidi UE agli agricoltori, molte imprese hanno rimandato l'acquisto di macchinari (trattori e rimorchi), con una forte contrazione delle vendite nel 2015 e 2016. La conseguenza è stata l'aumento degli stock e delle notifiche di mancato pagamento in questo segmento. Se la domanda dovesse mantenersi debole, alcuni distributori di macchine agricole potrebbero trovarsi in seria difficoltà.
  • Alla luce dell'andamento negativo di risultati e margini, oltre che all'aumento dei ritardi di pagamento e insolvenze, il nostro approccio assicurativo resta restrittivo per l'intero comparto dei macchinari, soprattutto per quanto riguarda le imprese dipendenti dai settori minerario e agricolo. Prestiamo inoltre particolare attenzione alle imprese che esportano in Russia, poiché la domanda da parte di questo mercato resta debole e, in sede di gara, le autorità russe tendono a privilegiare i beni di produzione nazionale. Resta da vedere se il settore polacco dei macchinari riuscirà a beneficiare della prevista crescita e dell'aumento degli investimenti nei prossimi anni.

Documenti collegati