Market Monitor Chimico Indonesia 2018

Market Monitor

  • Indonesia
  • Chimico

19 luglio 2018

La crescita del settore farmaceutico indonesiano è guidata dalla crescita della popolazione e dalla diffusione del sistema di assicurazione sanitaria introdotto dal governo.

INDONESIA chimico 2018

  • La crescita del valore aggiunto del settore farmaceutico indonesiano si è portata al 7,1% nel 2017 e nel 2018 dovrebbe registrare un ulteriore aumento di circa il 7,5% grazie alla crescita della popolazione e all’implementazione del sistema di assicurazione sanitaria varato dal governo, che contribuirà a favorire l’accesso a farmaci e cure.
  • Il mercato dei farmaci brevettati è dominato da imprese internazionali che hanno investito oltre 1 miliardo di Dollari nella costruzione di stabilimenti e di laboratori di ricerca clinica. Tuttavia, gli operatori esteri continuano a doversi confrontare con la forte concorrenza da parte delle imprese locali, tra cui Kalbe Farma, Tempo Scan Pacific e Kimia Farma, che sono ben consolidate e operano in differenti sotto-settori tra cui logistica, prodotti sanitari e farmaci su prescrizione.
  • A causa del recente deprezzamento della valuta, prevediamo che i margini di profitto dei produttori subiranno una contrazione nei prossimi mesi poiché una quota significativa di materie prime utilizzate per la produzione di farmaci deve essere importata. Tuttavia, l’impatto dovrebbe essere parzialmente mitigato dall’aumento dei prezzi di vendita.
  • In linea generale, le banche sono inclini a concedere prestiti al settore alla luce dell’andamento positivo e delle prospettive di crescita. Il tasso d’indebitamento è tendenzialmente più basso nel segmento della produzione, mentre è più significativo nel segmento della distribuzione a causa del fabbisogno di capitale circolante.
  • I pagamenti nel settore farmaceutico indonesiano richiedono in media 30-60 giorni. Il numero di mancati pagamenti e insolvenze si è mantenuto basso nel 2017 e non ci aspettiamo variazioni significative per quest’anno. Sulla base di queste considerazioni e delle prospettive di crescita favorevoli, il nostro approccio assicurativo nei confronti del settore farmaceutico è generalmente positivo.
  • Adottiamo invece un approccio neutrale per quanto riguarda i sotto-settori della chimica di base e dei prodotti petrolchimici. Questi ultimi, in particolare, hanno registrato uno sviluppo soltanto moderato negli ultimi anni e la maggior parte degli operatori è caratterizzata dall’assenza d’integrazione nella catena del valore (ossia, opera solo nel segmento upstream o nel segmento downstream). Mentre la chimica di base mostra un andamento di crescita stabile (favorito soprattutto dalla performance dei settori edile e automobilistico, dalla crescente urbanizzazione e dall’espansione del ceto medio), inefficienze e burocrazia continuano a rappresentare degli ostacoli.

 

 

Documenti collegati