Market Monitor Automotive Slovacchia 2018

Market Monitor

  • Slovacchia
  • Trasporti

04 settembre 2018

La durata del pagamento nel settore automobilistico slovacco varia da 45 a 90 giorni e l'esperienza di pagamento è stata buona negli ultimi due anni.

Slovacchia 2018 Automotive

  • Nel 2018 il settore automobilistico slovacco dovrebbe registrare un’ulteriore espansione. Mentre i margini di profitto dovrebbero mantenersi stabili, non si può escludere un aumento dei costi per la manodopera legato al basso tasso di disoccupazione e alla carenza di personale specializzato. Concorrenza e pressione sui prezzi restano elevate.
  • I requisiti di finanziamento e il tasso d’indebitamento delle imprese del settore sono nella media. Molti fornitori di 1° livello mostrano una buona solidità patrimoniale e le loro esigenze di finanziamento di capitale circolante sono piuttosto basse poiché operano in pronta consegna. Benché le  imprese di 2° livello mostrino in genere un tasso d’indebitamento più elevato a causa degli ingenti livelli di stock, le banche sono inclini a fornire prestiti a questo segmento e,  in generale, al settore automobilistico in generale.
  • I pagamenti nel settore automobilistico slovacco richiedono in media tra i 45 e i 90 giorni. Il comportamento di pagamento del settore è stato buono negli ultimi due anni. Il livello di ritardi e insolvenze è basso e dovrebbe mantenersi invariato anche nei prossimi mesi.
  • Il nostro approccio assicurativo si conferma aperto nei confronti del settore, in particolare per quanto riguarda gli OEM e gli operatori di 1° livello, mentre resta neutro nei confronti degli operatori di 2° livello e dei concessionari.
  • Anche se la minaccia dei dazi statunitensi sull’importazione di vetture e autoricambi provenienti dall’UE sembra momentaneamente scongiurata, qualsiasi imposizione futura avrebbe ripercussioni immediate sul settore automobilistico slovacco a causa della sua forte dipendenza dall’export. L’impatto sarebbe particolarmente significativo per quanto riguarda un grande produttore OEM che esporta direttamente negli USA e i suoi fornitori, con un effetto negativo su fatturato e margini di profitto. Inoltre provocherebbe un aumento del rischio di credito delle imprese lungo la catena del valore.

Documenti collegati