Market Monitor-Alimentare-Portogallo-2016

Market Monitor

  • Portogallo
  • Alimentare

06 dicembre 2016

La recessione economica di due principali mercati di esportazione - Brasile e Angola - ha portato a minori esportazioni e, in una certa misura, il livello di investimenti nel settore.

  • Il settore alimentare portoghese dovrebbe crescere dello 0,3% nel 2016 e dell’1,8% nel 2017. Il rallentamento economico di due dei principali mercati dell’export - Brasile e Angola - ha determinato una flessione delle esportazioni e, in una certa misura, dei livelli di investimento nel settore. Gli investimenti risentono anche del rallentamento della crescita del PIL portoghese nel 2016 e 2017 (rispettivamente, 1,0% e 1,2%).
  • La deflazione dei prezzi alla produzione, che ha caratterizzato il 2014 e il 2015, ha avuto ripercussioni negative sui margini di profitto delle imprese, in particolare nel sotto-settore della carne a causa dell’embargo russo. La redditività delle imprese alimentari ha subito una flessione a causa della forte concorrenza e della guerra dei prezzi nel segmento della vendita al dettaglio. Tuttavia, nel corso del 2016 i prezzi al consumo e alla produzione del settore alimentare sono tornati a crescere, con un probabile effetto positivo sui margini di profitto.
  • Il numero di notifiche di mancato pagamento si è mantenuto stabile nel 2016 e non ci aspettiamo un aumento nel 2017. Alla luce dell’elasticità del settore e del buon comportamento in materia di pagamenti, il nostro approccio assicurativo si mantiene positivo. Adottiamo tuttavia un atteggiamento più restrittivo nei confronti del sotto-settore della carne caratterizzato da un eccesso di capacità produttiva e che deve confrontarsi con la riduzione delle esportazioni.