Polonia: grande cambiamento nel DSO

Barometro sui comportamenti di pagamento

  • Polonia
  • Trasporti,
  • Chimico,

18 settembre 2018

La proporzione delle fatture B2B scadute è la seconda più alta nella regione e quasi il 60% degli intervistati polacchi ha dichiarato che ciò ha influito sulle loro attività.

Nel 2018, gli intervistati in Polonia hanno riferito pagamenti in ritardo meno frequentemente rispetto al 2017. Tuttavia, la percentuale di fatture B2B scadute rimane la seconda più alta nella regione e quasi il 60% degli intervistati ha dichiarato che ciò ha influenzato le loro attività. La Polonia ha ancora uno dei DSO medi più alti registrati nella regione, anche dopo un forte calo nel 2018. Nonostante l'ampio ricorso alla fatturazione elettronica e la convinzione della maggioranza che accelera i pagamenti, quest'anno la Polonia ha registrato solo una lieve diminuzione della durata dei pagamenti . Fallimenti e tentativi di ritiro falliti rimangono i principali motivi di storno e beni di consumo durevoli è uno dei settori che ha generato i ritardi di pagamento più lunghi.

Credito commerciale - per clienti fedeli e nuove prospettive di business

 

Credit Sales Poland 2018

 

Storicamente, gli intervistati in Polonia sono stati tra i più avversi alla vendita con dilazioni di pagamento. I risultati dell'indagine del 2018 indicano la stessa posizione prudente con solo il 29,1% delle vendite B2B effettuate a credito. Ci sono più vendite a credito per i clienti domestici B2B rispetto ai clienti B2B all'estero (31,9% contro il 26,3%).

Gli intervistati polacchi hanno detto che stanno vendendo a credito ai loro clienti domestici B2B per coltivare rapporti commerciali a lungo termine e per premiare la lealtà dei loro clienti. Allo stesso tempo, è percepito come un metodo che consente alle imprese di crescere sul mercato interno in un mercato in cui è prevista la vendita a credito.

I principali motivi per cui gli intervistati polacchi non offrirebbero un credito cliente B2B nazionale sono: alto rischio economico o politico (25,0% degli intervistati) e debolezza finanziaria o comportamento scorretto dei pagamenti del cliente (18,8% degli intervistati).

 

I servizi di trasporto sono venduti quasi al 100% applicando dilazioni di pagamento, questi sono i requisiti del mercato.

Intervistato, settore Traporti

Anche il trading a credito con i clienti B2B all'estero sembra essere finalizzato al mantenimento dei rapporti commerciali e alla costruzione di rapporti con i nuovi clienti. La fiducia, associata alla fedeltà dei clienti, sembra influenzare questa decisione. Gli intervistati in Polonia rifiutano principalmente l'applicazione di dilazioni nelle vendite ai propri clienti B2B stranieri a causa dell'elevato rischio valutario (menzionato dal 32,4% degli intervistati) e di un alto rischio economico e politico nel paese del cliente (indicato dal 27,0% degli intervistati).

Stiamo vendendo a credito perché vorremmo aumentare le vendite ed entrare in mercati in cui non abbiamo ancora una presenza.

Intervistato, settore Chimico

[il documento completo è disponibile in fondo alla pagina]

 

Documenti collegati