Barometro Comportamenti di Pagamento Polonia 2017

Barometro sui comportamenti di pagamento

  • Polonia
  • Agricoltura ,
  • Trasporti,

23 maggio 2017

Le fatture B2B scadute si rilevano più spesso con i clienti domestici degli intervistati polacchi (41,0%) rispetto ai clienti stranieri (36,6%).

La crescita del PIL polacca ha rallentato a partire dal 2015 a causa di un calo degli investimenti. Nel 2017, il PIL dovrebbe crescere del 3,3%, rispetto al 2,8% nel 2016. Mentre gli investimenti stanno tornando a crescere, continuano ad essere ostacolati da incertezze politiche e crescenti insolvenze.

Vendite a credito

Dopo un modesto aumento dal 28,1% nel 2015 al 33,9% nel 2016, la percentuale delle vendite a credito è diminuita di nuovo quest'anno (28,9%). Tra i paesi dell'Europa orientale intervistati, la Polonia è uno dei paesi meno propensi a vendere a condizioni di credito.
 

 

B2B sales on credit in Poland

 

 

  • In media, il 32,0% delle vendite ai clienti B2B domestici è stato effettuato con dilazione. Ciò evidenzia un decremento annuo di cinque punti percentuali. Per quanto riguarda i clienti B2B stranieri degli intervistati polacchi, in media il 25,7% delle transazioni è stato effettuato a credito (in calo dal 30,3% nel 2016).
  • Come nel 2016, la percentuale di vendite B2B con dilazione in Polonia (28,9%) è ben al di sotto della media dell'Europa dell'Est (39,8%).
  • L'avversione polacca alla vendita a credito è leggermente più focalizzata sull'estero (25,7%) rispetto alle transazioni nazionali (32,0%). Le indagini precedenti hanno mostrato la stessa riluttanza.
  • La percentuale più elevata delle vendite con termini di dilazione verso i clienti domestici può riflettere maggiormente la familiarità con le pratiche commerciali nazionali e un più alto livello di fiducia nel trattare con i clienti domestici.

Fatture B2B scadute (%)

La percentuale di fatture B2B in ritardo in Polonia ha continuato la sua tendenza al rialzo. Nonostante un aumento di cinque punti percentuali, la percentuale di fatture B2B in ritardo in Polonia (38,8%) è inferiore alla media regionale (41,5%).

 

Past due B2B receivables in Poland

 

  • Una percentuale più elevata di intervistati in Polonia (89,2%) ha riportato ritardi di pagamento delle fatture B2B rispetto al resto degli altri paesi dell'Est europeo (83,7%).
  • In media, i pagamenti in ritardo agli intervistati polacchi si verificano altrettanto frequentemente dai clienti B2B domestici come dai clienti B2B stranieri (89,2%).
  • Le fatture B2B scadute per i nostri intervistati polacchi si registrano più spesso con i clienti domestici (41,0%) rispetto ai clienti stranieri (36,6%). Entrambe queste medie sono inferiori a quelle registrate nell'Europa dell'Est (complessivamente: 45,2%, estero: 37,7%).
  • Il dato dei tempi medi di pagamento (DSO) in Polonia è di 88 giorni (rispetto ai 71 giorni nel 2016), 27 giorni più lunga rispetto al dato di DSO nell'Europa dell'Est in generale.
  • Rispetto ai prossimi mesi, il 57,6% degli intervistati polacchi ha dichiarato di non aspettarsi modifiche nel proprio DSO nei prossimi 12 mesi. Tuttavia, il 23,0% prevede un lieve aumento e il 12,2% si aspetta una lieve diminuzione.

 

 

Maggiori dettagli sono disponibili nel documento completo scaricabile in fondo alla pagina.

 

 

 

 

Documenti collegati