Barometro Comportamenti di Pagamento Francia 2017

Barometro sui comportamenti di pagamento

  • Francia
  • Agricoltura ,
  • Trasporti,

11 aprile 2017

Nel 2017, il 29,3% delle vendite B2B in Francia è avvenuto a credito, molto meno della media regionale (38,9%).

Nel 2017 le condizioni  di business  dovrebbero essere ancora impegnative. Le prospettive di insolvenza in Francia mostrano una diminuzione del 3%. Tuttavia, l'incertezza che circonda le elezioni presidenziali di maggio può avere un impatto sull’attività delle imprese e causare rallentamenti.

Vendite a credito

Dopo un modesto incremento rilevato nell'indagine del 2016, la quota delle vendite B2B a credito in Francia è scesa di nuovo quest'anno.

 

 

 

B2B sales on credit in France

 

 

 

  • Nel 2017, solo il 29,3% delle vendite B2B in Francia è avvenuto a credito, molto meno della media regionale (38,9%).
  • La proporzione delle vendite B2B sul mercato domestico (30,3%) non è significativamente superiore a quelle avvenute con l'export (28,3%).

  • Si è registrata quest'anno una riduzione della percentuale di vendite B2B a credito, sia sul mercato domestico che all’export   rispetto all'indagine del 2016.

Insieme alla Germania e all'Austria (26,5%), Svizzera (28%) e Belgio (31,8%), la Francia è uno dei paesi meno propensi a vendere con termini a credito ai clienti B2B.

Fatture insolute clienti B2B (%)

Rispetto a un anno fa, la Francia ha visto una diminuzione della percentuale di fatture B2B pagate in ritardo. Il valore totale dei crediti  non pagati oltre la data di scadenza è leggermente superiore a quella media dell'Europa occidentale.

 

 

Past due B2B receivables in France

 

 

  • In Francia le imprese interpellate (85,9%) sembrano aver sperimentato ritardi di pagamento dai loro clienti B2B, un po 'meno frequentemente rispetto alla media dell'Europa occidentale (87,8%). Anche la percentuale dei pagamenti in ritardo è diminuita rispetto ad un anno fa (91%) quando era in linea con la media regionale.
  • Circa la metà dei pagamenti a credito in Francia si è trasformata in fatture scadute che sono rimaste in sospeso oltre la data di scadenza (43,4%). Questa percentuale è leggermente superiore alla media regionale del 40,6%.

  • Nei prossimi 12 mesi, la maggior parte degli intervistati in Francia (65,4%) non prevede alcuna modifica del loro DSO medio annuo.

 

Per un quadro completo dell'indagine sulla Francia è possibile scaricare il Report (in inglese)